167 Palestrina. Non si può risolvere un problema usando la stessa mentalità che lo ha creato

Sig. Sindaco, perché non ha voluto che il M5S, unitamente a tutte le altre forze politiche interessate, partecipasse a quella riunione del 8/7/2016 che si è svolta in Comune tra Amministrazione, rappresentanti dei Condomini e delle Cooperative, per affrontare il problema della mancanza d’acqua e le altre gravi ed irrisolte questioni della 167 di Palestrina?
Una riunione su una questione urgente ed importante, dunque, che riguarda un centinaio di famiglie e su cui il M5S ha richiamato più volte l’attenzione e la considerazione di questa Giunta.

Non è la prima volta che impedisce una riunione aperta sull’argomento, già bocciò, con la Sua maggioranza in Consiglio, la richiesta del M5S di una assemblea pubblica sul P.D.Z 167, ed ora, quando decide di indirla, neanche ci invita. Si proprio così, questa riunione l’avevate conclamata come “pubblica” dichiarando che si sarebbe istituito “un tavolo di lavoro permanente con questi interlocutori ed altri che ne vorranno far parte.”; addirittura il Vicesindaco aveva condiviso l’invito sulla sua pagina personale. Eppure Il sottoscritto, in qualità di consigliere del M5S di Palestrina, mosso dalle richieste di cittadini della 167, si è presentato in Comune e lì ha appreso che non poteva partecipare alla riunione in quanto limitata ai soli Assessori, referenti dei Condomini costituiti e delle Cooperative. Ho protestato, telefonato, scritto, ma, come è usuale con voi, e’ stato inutile. Questo è un atteggiamento contraddittorio ed antidemocratico.
Lei, con questo diniego, ha ostacolato il diritto di conoscenza diretta dell’operato dell’Amministrazione comunale ad almeno un migliaio di cittadini di Palestrina. Sono le persone che hanno votato M5S e che hanno un’idea di governo molto più trasparente e partecipativa della Sua.

E’ inammissibile continuare così. La 167 è un problema che va avanti da troppi anni, e solo dopo il nostro interessamento avete cominciato a fare qualcosa. Certo a modo vostro! Nonostante le tre commissioni, ancora non sappiamo con chiarezza come venga realmente approvvigionata l’acqua potabile a tutte le famiglie della 167, visti i dubbi circa l’esistenza o meno di sistemi alternativi di approvvigionamento. Per questo e gli altri motivi denunciati dagli abitanti della 167, abbiamo chiesto più volte a Lei e al Capogruppo della maggioranza un sopralluogo dei Vigili e dell’Ufficio tecnico nell’area, disatteso puntualmente con risposte vaghe! Non è tutto, non è mai stata accolta la richiesta di portare all’attenzione dei Commissari la documentazione riguardante le convenzioni stipulate, disciplinari, permessi a costruire e le fideiussioni a garanzia dell’ultimazione dei lavori di urbanizzazione primaria. Avevamo chiesto sempre in sede di Commissione, di verificare la possibile soluzione, provvisoria e tempestiva, per l’approvvigionamento idrico attraverso l’allaccio al pozzo del sito artigianale PIP e, per quanto concerne il completamento delle opere di urbanizzazione primarie, quella di escutere la fideiussione, a garanzia dei lavori, stipulata tra Comune e Cooperative. Nessuna risposta, se non qualche vaga giustificazione del tenore “ancora siamo nei 10 anni di tempo” o altro. A dire il vero la convenzione obbliga ad un termine di 3 anni, l’avete letta? O fate finta di non conoscerla?. E la polizza, esiste? E’ vigente? E l’applicazione delle penali sui ritardi dei lavori? Insomma, avevate diversi strumenti a disposizione! E, allora, vi chiedo in che modo abbiate tutelato i cittadini della 167, in che modo abbiate impedito che la questione arrecasse loro e a tutta la comunità di Palestrina un danno economico e sociale. Nessuna risposta! Grave, gravissimo! Non è tutto, avete deciso di stanziare €.40’000 in bilancio per realizzare un pozzo per la 167 a spese dei cittadini! Oltre al danno di non aver avuto gli oneri di concessione sottoforma di opere di urbanizzazione, oltre ad aver avuto un danno dal punto di vista sociale per la nostra comunità prodotto dai ritardi e le omissioni, adesso andiamo a spendere ulteriori soldi dei cittadini e forse senza una garanzia dei lavori! Orbene, ragionandoci sopra, capisco per quale motivo non abbiate voluto la mia presenza e degli altri Consiglieri nella riunione con i rappresentanti dei cittadini e delle Cooperative. Forse saremmo stati degli scomodi interlocutori? Forse avremmo sollevato alcune responsabilità? Ma quelle sig. Sindaco, ci sono, non si cancellano, e certamente, chi di competenza accerterà a chi imputarle.

Pertanto, per l’ennesima volta, sig. Sindaco, insisto, in nome dei cittadini che rappresento e che condividono le nostre richieste, di risolvere nel più breve tempo possibile, le annose questioni della 167, evitando di addossare gli eventuali costi a carico dei cittadini.
Ne parleremo nella Commissione che avete convocato domani martedì 12 alle ore 19 in Comune. Spero che questa volta sia pubblica! Ma non vi preoccupate ho pensato anche io a comunicarlo ai cittadini. Non crederete certo che i nostri concittadini abbiano affogato la propria dignità in una pinta di birra? Sono persone, coraggiose, attive, pronte a difendere fino all’ultimo i propri diritti.

Per ora questa resta la storia della 167 Torresina di Palestrina, un guazzabuglio che va avanti da troppi anni e che ha imprigionato centinaia di cittadini in una palude di silenzi, rimandi, menzogne, diritti negati, paure, diffidenze, furberie, occhi,orecchie e bocche tappate. Ma noi del M5S non ci stiamo, vogliamo che anche i nostri concittadini della 167 vedano rispettati i propri diritti! Non vogliamo più vedere Palestrina strangolata dall’immobilismo, così come Roma e l’Italia tutta. Le cose possono cambiare, basta volerlo. Sig. Sindaco il vento sta cambiando.

Andrea Saladino
Portavoce M5S Palestrina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Andrea Saladino, il nostro portavoce consigliere
M5S Palestrina
Il Movimento 5 stelle è entrato nell'istituzione comunale di Palestrina ed è rappresentato dal nostro consigliere comunale Andrea Saladino. Seguilo sulla sua pagina facebook.
Cittadini attivi
M5S Palestrina

Benvenuto nel sito del M5s di Palestrina, questo è lo spazio che dedichiamo al dibattito politico, a far conoscere la nostra attività e le nostre lotte sul territorio, a informare e mettere a disposizione documenti e calendari di appuntamenti. È la nostra piazza a 5 stelle, il nostro giornale e il luogo dove incontrarci e conoscerci. Il nostro movimento è una realtà viva fatta di persone, di storie, di esperienze e confronti, per questo il tuo contributo è essenziale. Nessuno ci finanzia, tutti i contributi, in idee, impegno e presenza attiva sono i mattoni del nostro edificio; aiutaci a farci conoscere e usare questo sito come la tua e la nostra piazza per costruire un'Italia bella da vivere.